Preparazione del sistema

parte terza.

 

Questo testo fa parte di una serie di lezioni, che, anche se chiamate cosi',

non sottintendono, da parte dell'autore, di fare da maestro a nessuno.

L'autore intende, con questo scritto di dare una mano ai non vedenti che

ancora utilizzano il dos e che intendono passare al sistema operativo

Windows.

L'idea e la realizzazione e' avvenuta nell'ambito della lista tecnica

Uictech.

Tutto il materiale confluira' in una pubblicazione unitaria che verra' messa

gratuitamente a disposizione di chi vorra' fruirne.

 

Copyright (c) 2002 Nunziante Esposito

E' garantito il permesso di copiare e distribuire questo documento, a patto

di non modificarne il contenuto, seguendo i termini della GNU Free

Documentation License, Versione 1.1 o ogni versione successiva

pubblicata dalla Free Software Foundation, con la Sezione Non Modificabile

"Premessa"

Una copia della licenza reperibile all'indirizzo

http://fly.cnuce.cnr.it/gnu/doc.it/fdl.it.html

 

* * *

 

Deciso l'uso dello screen-reader per Windows, andiamo avanti.

Se avete deciso di usare una sintesi diversa da jaws o jaws con la sound

blaster, passate alla prossima lezione.

Se avete deciso di usare jaws con la sintesi in vostro possesso, dovete

caricare i driver della sintesi prima di avviare Windows, cosi' come vi

indica il produttore della scheda.

 

Se la sintesi non e' audiologic, passate alla prossima lezione.

 

Personalmente, conosco solo la sintesi audiologic, della quale, vi

descrivero' di seguito come si procede alla installazione.

Per chi non ha mai modificato files di sistema, consiglio di far eseguire

questa operazione a qualcuno piu' pratico.

Per audiologic interna, non abbiamo bisogno di modificare i files di sistema

di Windows.

Per la sintesi audiologic esterna, occorrono le seguenti modifiche:

1. Copiare il file audiolog.386 dalla directory di Parla, o del programma di

sintesi usato,nella directory system di Windows.

2. fare una copia di backup del file system.ini.

3. Apri, con un qualsiasi editor di testi, il file system.ini e nella

sezione

[386 ENH]

aggiungi la riga:

DEVICE=AUDIOLOG.386

4. Prima di installare jaws con audiologic hardware, nel caso di utilizzo

diretto di Windows, inserire alcune righe nel file autoexec.bat che sono:

Prima riga:

CD\PARLA

oppure,

CD\DIRECTORY

dove DIRECTORY, e' il nome della directory del programma usato con

Audiologic.

 

Seconda riga:

LH TTS2.EXE XB=OFF LKP=D2

Terza riga:

CD\

 

Nel caso in cui, si avvia il computer in dos e, poi, si deve

avviare Windows, non dobbiamo modificare il file autoexec.bat.

il file batch, che esegue l'avvio di Windows,deve contenere le

seguenti righe:

cd\parla

call rilascia.bat

lh tts2.exe xb=off lkp=d2

cd\

win

 

Per creare il file bat suddetto, si puo' fare cosi':

1. Eseguire una copia di questo file.

2. Cancellare tutto tranne le righe sopra e memorizzare su disco.

3. Rinominare il file, con un nome a nostra scelta, dandogli l'estensione

bat.

Ad esempio se il file, copiato in un'altra directory, ha sempre il nome

lezione3 e trovandoci nella directory che lo contiene, scriveremo:

ren lezione3.txt j.bat

 

4. Copiarlo in una directory coperta da path.

 

Attenzione:

Se non si usa Parla, al posto di Parla, bisogna mettere il nome della

directory del programma di sintesi usato con audiologic e al posto di

rilascia.bat, il nome

del file che fa rilasciare il programma di sintesi.

Inoltre, se si usa audiologic su lpt2, ricordarsi di aggiungere alla riga

che inizia per:

LH tts2.exe

l'opzione:

hw=box,x.

 

Una volta eseguito quanto sopra, si puo' installare jaws con audiologic.

 

Nota bene:

 

a. Se vi risultassero, dopo l'installazione, problemi del tipo avvio

regolare ma senza voce o

blocco del sistema, bisogna modificare l'interrupt della scheda sound

blaster.

Questa cosa vi conviene farla fare a qualche vedente perche' si esegue nel

bios a meno che l'hardware non consenta di farlo in altro modo.

b. Il backup del file system.ini, serve nel caso che qualcosa non

funzionasse

bene dopo la modifica del file stesso.

Infatti, se cio' avvenisse, avviare il computer, con un dischetto per chi

avvia direttamente Windows, e copiare

il file di backup sul file system.ini.

Nel caso avessimo chiamato il file di backup col nome system.old, basta

dal prompt (c:\) digitare:

copy c:\Windows\system.old c:\Windows\system.ini

e confermare la sovrascrittura.

Al riavvio del computer ritorna tutto come prima.

 

Ciao, a presto.

Nunziante Esposito

indirizzi di posta:

Nunziante@inwind.it

nunziaante@supereva.it

telefono:

349 67 23 351

339 20 26 516

 

E-mail: giuseppe.servidio1@alice.it

 

Cell: 3 35 80 82 0 02.